La “Deeming clause” è un requisito fondamentale per una polizza di rc professionale. Non sempre, anzi quasi mai, si concretizza in una vera e propria clausola, quindi difficilmente la troverete in un contratto assicurativo, ma si manifesta nella definizione di “sinistro” all’interno della stessa polizza. 

Vediamo di capire in cosa consiste la clausola “Deeming clause” e perchè è così importante nelle assicurazioni professionali medici

Cos’è la Deeming Clause e perché è importante?

La Deeming Clause è una clausola che estende la copertura assicurativa anche alle richieste di risarcimento pervenute dopo la scadenza della polizza, purché siano conseguenti a circostanze denunciate durante la validità della polizza stessa. Questo è particolarmente rilevante per le polizze di tipo claims made, che coprono le richieste di risarcimento avanzate e denunciate durante il periodo di validità della polizza.

Le assicurazioni professionali dei medici, anche dei medici specializzandi o ospedalieri, sono da tanti anni in Italia regolati con il concetto di claims made: cioè la garanzia prestata dalla polizza rc è operante per le richieste del medico durante il periodo di validità della polizza a condizione che l’evento a cui si riferisce la richiesta sia avvenuto durante il periodo stesso di validità della polizza o durante il periodo di retroattività previsto.

Quindi riassumendo ecco i due concetti chiave da ricordare:

  • Claims Made: La garanzia operativa copre solo le richieste di risarcimento fatte e denunciate durante il periodo di validità della polizza.
  • Deeming Clause: Estende la copertura anche a richieste pervenute dopo la scadenza, se legate a circostanze denunciate durante la validità della polizza.

Quando sorge il problema?

Il problema si presenta quando un professionista, prima della scadenza della polizza, si rende conto di aver causato un danno (ad esempio, a seguito di una lamentela informale del paziente). Se il paziente non formula una richiesta ufficiale di risarcimento, il medico non può aprire un sinistro. In questi casi, la Deeming Clause viene in soccorso, permettendo al medico di denunciare le circostanze che potrebbero portare a una richiesta di risarcimento in futuro.

Esempio di Applicazione:

  • Situazione: Un medico riceve una lamentela informale da un paziente prima della scadenza della polizza.
  • Azione: Il medico denuncia la circostanza alla compagnia assicurativa.
  • Risultato: La polizza copre eventuali richieste di risarcimento pervenute dopo la scadenza, purché legate alla circostanza denunciata.

Come Funziona la Deeming Clause?

Quando la polizza scade, senza rinnovo o stipula di una postuma (possibile solo in caso di cessazione definitiva dell’attività assicurata), cessa ogni obbligo da parte degli assicuratori e ogni diritto dell’assicurato di presentare denuncia relativa a richieste di risarcimento ricevute dopo la scadenza, anche se riferite a errori professionali o danni avvenuti durante il periodo di assicurazione.

  • Periodo di Retroattività: Indica il periodo durante il quale gli eventi che hanno causato danni devono essere avvenuti affinché siano coperti dalla polizza.
  • Denuncia di Circostanze: Permette la copertura di richieste di risarcimento pervenute dopo la scadenza della polizza, se collegate a circostanze denunciate in precedenza.

Vantaggi della Deeming Clause

La Deeming Clause è particolarmente utile per i professionisti che svolgono attività ad alto rischio, come chirurghi e ginecologi, poiché permette di denunciare circostanze potenzialmente dannose prima che si trasformino in richieste di risarcimento formali.

  • Evita il rigetto di denunce tardive: Gli assicuratori vengono a conoscenza tempestivamente di circostanze che potrebbero generare un sinistro.
  • Preparazione della difesa: Consente agli assicuratori di preparare la miglior linea difensiva possibile.
error: Content is protected !!