fbpx
Specializzandi
Quanto guadagna uno specializzando? E’ sicuramente questa una delle domande che ti starai ponendo per la valutazione della tua futura carriera da medico specializzando in Italia. In questo articolo abbiamo cercato di riassumere tutte le principali informazioni sul guadagno del medico specializzando in Italia e le problematiche ad esso legate.
quale specializzazione scegliere
Quale specializzazione scegliere? E’ questo il dubbio principale e il momento cruciale per la maggior parte dei neolaureati in Medicina e Chirurgia. Per la scelta della scuola di specializzazione è indispensabile avere le idee ben chiare, non solo sotto il profilo delle vocazioni personali, ma anche sotto quello delle richieste da parte del mondo del lavoro. E, cifre dei prossimi pensionamenti alla mano, capiamo anche il perché.
Come aprire uno studio medico? Qual è l’iter burocratico da seguire, quali sono i costi di apertura, quali i requisiti che il locale adibito a studio medico deve rispettare? Sicuramente aprire uno studio medico privato non è affatto facile, dato che oltre al rispetto delle diverse normative, il medico deve possedere determinati requisiti e competenze.
ECM medici
Dossier formativo, esenzioni ed esoneri, sanzioni e obblighi. Cosa bisogna sapere L’ECM –  Educazione Continua in Medicina è l’obbligo formativo cui sono soggetti tutti gli operatori sanitari in Italia. Compresi i medici a partire dall’iscrizione all’albo professionale. Un’opportunità e una garanzia di certificazione di competenze, ma quasi sempre anche un peso da coniugare con i molti e gravosi impegni della vita professionale.
offerte lavoro medico
Quali sono gli sbocchi lavorativi dopo la Laurea in Medicina e le opportunità per un medico senza specializzazione? Oggi si stima che a cinque anni dalla laurea il 96,5% dei laureati in ambito medico e il personale sanitario abbia una occupazione stabile (dati Almalaurea). Per avere successo non basta ottenere il “pezzo di carta”.
consenso informato
Con consenso informato di uno studio dentistico si intente il consenso dell’interessato a subire un trattamento terapeutico. La libera scelta di sottoporsi a interventi di ogni tipo è tutelata dalla Costituzione e dalla legge e anche il dentista deve richiedere ai pazienti un consenso libero, consapevole e informato.